header2

HR brochure
 
 

Siamo in un ristorante:

luci soffuse, locale elegante, camerieri solerti e piatti squisiti. Davanti a noi presto compare una fumante e gustosa frittura di pesce; ci buttiamo soddisfatti a capofitto sul piatto senza porci più alcuna domanda.

Ma lasciamo la sala per un momento e facciamo un salto nelle cucine, quel retroscena mitico che solo gli addetti al settore possono dire di conoscere veramente. Ecco, qui la nostra frittura di pesce s’è trasformata, non è più tanto succulenta e tutto ciò che ne resta è un residuo nerastro di olio bruciato. Se fossimo in un locale meno virtuoso di quello a cui ci siamo affidati, spesso assisteremmo alla scena del cuoco che, con noncuranza, getta l’olio usato per la nostra frittura nel lavandino, tra sfrigolii e chiazze d’unto.

Nel nostro ristorante invece tutto questo non succede e, responsabilmente, il capo cuoco raccoglie, a fine serata, tutto l’olio esausto in bidoni di plastica bianchi da 20-25 kg che la campagna Ricircoliamo ha fornito precedentemente.

Continuiamo a seguire, per un momento ancora, l’olio utilizzato all’interno dei capienti bidoni: i coloratissimi furgoni marchiati Ricircoliamo sono presto sul posto pronti a radunare i bidoni sparsi per la città e a trasportarli alla struttura, immersa nel verde,di ALSO srl, dove verrà trasformato in biocarburante e glicerina.

Tutto l'olio raccolto viene immagazzinato in capienti serbatoi, da cui inizia il processo di lavorazione: la prima parte consiste nella deacidificazione e nel trattamento fanghi e acque  che porteranno ad un primo, importantissimo, raffinamento del materiale raccolto.

Da qui l'olio verrà preso e mandato a un impianto nuovissimo che si trova a un piano sottostante rispetto a quello delle cisterne per subire un'ulteriore raffinazione. Qui troviamo una specie di caldaia, modernissima e totalmente controllata elettronicamente, che divide "odore" e materia raffinata: l'odore verrà bruciato (poiché pochi si proporrebbero di usarlo come eau de toilette) mentre la materia raffinata attraverso nuovi processi di depurazione diventa biodiesel e glicerina...pronti per l'uso